Ragazzo Down "parcheggiato" tre ore dentro il Suv a Fontana di Trevi

Per tre ore è stato letteralmente parcheggiato all'interno di un Suv, nelle vicinanze di Fontana di Trevi. Vittima dell'increscioso episodio un ragazzo con sindrome di Down, di nazionalità polacca. Verso le 11 alcuni passanti hanno notato il ragazzo lasciato solo nell'auto con i finestrini chiusi. Hanno allora allarmato le forze dell'ordine che in un primo momento sono riuscite farsi aprire lo sportello dal ragazzo. Preso poi dall'agitazione lo stesso si è asserragliato nella macchina.

A nulla è valso l'intervento di una mediatrice culturale chiamata per tranquillizzare il giovane polacco; alla fine la polizia ha optato per una soluzione più drastica: infrangere il lunotto posteriore del veicolo di grossa cilindrata. Quando si era in procinto di far uscire il ragazzo, è arrivato il padre del giovane, con bebè a cavalcioni sulle spalle e buste di importanti griffe romane, accolto dagli insulti della piccola folla che si era radunata. Alla fine della storia si è venuti a sapere che il dimentico padre è, ironia della sorte, un apprezzato psicologo.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: