Auditorium di Roma: ecco il calendario degli eventi 2008-2009

La conferma del Roma Jazz Festival. I grandi concerti internazionali di Noa, Freshlyground, Michel Portal e Milton Nascimento. Quelli italiani di Sergio Cammariere, Marina Rei e Ron. Le performance di Enrico Rava e quelle di Ambrogio Sparagna. Il ritorno di Ennio Morricone con un'inedita composizione in omaggio a Roma. Il Porgy and Bess di Gershwin con l'Orchestra e il Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Ed ancora il Festival delle scienze, le lezioni di storia e quelle di giornalismo e la festa della matematica. Senza scordarci dell'imminente terza edizione del Festival internazionale del Cinema di Roma. Sono solo alcuni dei grandi eventi previsti dal cartellone 2008-09 dell'Auditorium di Roma la cui presentazione è avvenuta questo pomeriggio alla presenza del Presidente della Fondazione Musica per Roma Gianni Borgna e dell’Amministratore delegato della Fondazione, Carlo Fuortes.

"La novità di questa stagione - ha detto proprio Fuortes - è la continuità assoluta in un momento di incertezza. La bussola del programma 2008– 2009 è come sempre il binomio qualità/pubblico, considerato di solito un’antinomia in Italia. I dati parlano da soli: a ieri abbiamo un + 46% di sbigliettamento rispetto al 2007. Caratteristica che rende unica la programmazione nel panorama italiano è un’attività organica sul fronte del Pop, Rock, Jazz, alla quale si affiancano attività fondamentali come la produzione discografica, le due orchestre stabili e l’attenzione rivolta alle nuove generazioni (Equilibrio, Generazione X).

Tra gli altri eventi da segnalare: i concerti di Kocani Orkestar, Ralph Towner, Gino Paoli, Irene Grandi, La Crus, Paolo Fresu e Boban Markovic Orkestar (con Roi Paci), gli incontri d'autore con Daniele Silvestri e i Negramaro e le lezioni di musica sui grandi della classica, da Bethoven a Mozart fino a Bach e Verdi. Seguono altre info sulla stagione 2008-09 dell'Auditorium.

Foto: Flickr


In apertura della conferenza stampa di presentazione della stagione Borgna ha ribadito la vocazione multidisciplinare di Musica per Roma, che propone all’Auditorium un calendario sempre più ricco di manifestazioni culturali. Ma, ha affermato Borgna, è in corso anche un processo di promozione internazionale, oltre che delle istituzioni stabili come la PMJO - Parco della Musica Jazz Orchestra e l’OPI - Orchestra Popolare Italiana, anche di diverse proposte in programma e di alcune produzioni originali, frutto di ricerca e di sperimentazione.

  • shares
  • Mail