La Bibbia giorno e notte: 139 ore per leggere tutte le Sacre scritture a Santa Croce in Gerusalemme


Continua fino a sabato 11 ottobre nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme la lettura integrale e senza soluzione di continuità della Bibbia; l'evento è stato organizzato in occasione del Sinodo dei Vescovi e in coincidenza con l’Anno Paolino. Ad alternarsi al leggio, allestito nella navata centrale della Basilica, saranno 1250 lettori di ogni estrazione sociale, uomini e donne di ogni età e senza distinzioni di razza o di credo religioso, per sottolineare il messaggio universale che sottende la parola di Dio, che trascende le barriere culturali ed ideologiche.

Si avvicendano nella lettura anche politici, direttori di giornali, editorialisti, docenti di varie università italiane, personaggi del mondo dello sport, dell'arte e dello spettacolo, oltre a vescovi cattolici e ortodossi e rappresentanti delle Chiese Riformate. Esponenti della Comunità ebraica, invece, leggono brani dell'Antico Testamento in una sala convegni accanto alla basilica. La lettura del Testo Sacro sarà intervallata da 81 spazi musicali eseguiti da 56 tra gruppi, cori, solisti, che interpretano composizioni ispirate ai temi biblici.

La maratona è cominciata domenica 5 ottobre con la lettura della Genesi da parte di Benedetto XVI. Dopo il Santo Padre si sono alternati alla lettura Giulio Andreotti e Roberto Beneigni. La giornata conclusiva, sabato 11, vedrà impegnati per leggere i versi dell'Apocalisse il cardinale Camillo Ruini (cap.1), Beppe Fiorello (15, 16), Gianni Alemanno (cap.20), Daniele Garrone (21, 1-8), Milly Carlucci (cap.21, 9-27), il Cardinale Tarcisio Bertone (cap. 22).

Qui si può consultare la programmazione orario delle letture

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: