Inno di Mameli all'apertura dei lavori del Consiglio Comunale di Roma. Alemanno: "Come negli Usa"


Come un calciatore della nazionale al centro del campo prima di un match; come un atleta olimpionico sul gradino del podio; fiera postura e mano sul petto, parte l'inno di Mameli. Niente stadio olimpico di Pechino, ma Aula Giulio Cesare in Roma: il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno che impegna il presidente del Consiglio della capitale a promuovere tutte le iniziative per far suonare l'inno nazionale all'apertura di ogni seduta dell'Aula.

"L'approvazione dell'ordine del giorno che richiede l'esecuzione dell'inno di Mameli ad apertura della seduta consiliare è una cosa molto importante, perché l'inno rappresenta un momento per rendere solenne l'apertura dei lavori in Consiglio comunale e ricordare a tutti i consiglieri che in Aula si lavora per il bene comune». Parole del sindaco Gianni Alemanno, che ha continuato: "È un bel segnale, che riprende abitudini già diffuse in altri Paesi come gli Stati Uniti, e ci richiama ad una maggiore solennità istituzionale".

Foto Flickr

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: