Santori (Commissione Sicurezza) a 06blog: “Vi presento 'Roma Sicura'”

Fabrizio Santori, trentadue anni, è entrato per la prima volta in Campidoglio nel maggio scorso con la vittoria di Gianni Alemanno come consigliere comunale del Pdl. Dopo appena un mese, il primo cittadino della Capitale lo ha nominato Presidente della Commissione Sicurezza Urbana del Comune di Roma. Con 06blog, fa il punto, in questa intervista (che per comodità sarà divisa in tre parti), dei problemi della città.


Presidente, nei giorni scorsi ha lanciato "Roma Sicura", il canale YouTube della Commissione per la sicurezza da lei presieduta. Come mai questa iniziativa?

“L’iniziativa nasce dalla duplice esigenza di stabilire un dialogo diretto con la gente e di fornire risposte concrete e visibili alle richieste che ci vengono rivolte in fatto di sicurezza. In Commissione riceviamo quotidianamente segnalazioni da parte dei cittadini su numerose problematiche. Dalle strade a luci rosse, ai nuovi insediamenti di nomadi, dai semafori intasati da lavavetri, lavafari, mendicanti, artisti di strada, ai parcheggiatori abusivi, dai quartieri senza illuminazione fino alle zone periferiche con scarsa vigilanza, tutto ciò insomma che mette a repentaglio la sicurezza delle persone o che lede il decoro urbano viene in genere messo in evidenza dai cittadini. E’ proprio grazie a loro che si riesce a lavorare in una direzione precisa”.

Quali, le risposte dell’Amministrazione a questi solleciti?
“Noi vogliamo rispondere ai cittadini con i fatti, non con le parole, ecco perché ci affidiamo alla forza delle immagini, il mezzo migliore per dare conto del nostro operato con efficacia ed immediatezza. Dare seguito alle aspettative di quanti ci hanno eletto, lo ribadisco, è alla base del nostro lavoro. Per questo motivo nel canale “Roma Sicura” di You Tube saranno disponibili i filmati girati dagli stessi cittadini sul territorio, con le loro segnalazioni e video-domande in materia di sicurezza, alle quali saranno fornite video-risposte e filmati che documentano il nuovo stato dopo l’intervento delle autorità competenti su quanto segnalato. La Commissione andrà sul campo a verificare la situazione, come abbiamo già fatto a via Longoni e a piazzale Pascali, dove la forte presenza di prostitute e transensessuali aveva ridotto la zona a una vergogna. A pochi giorni dall’entrata in vigore dell’ordinanza anti-prostituzione del Sindaco Alemanno abbiamo documentato su You Tube che il fenomeno era praticamente scomparso”.

Secondo il Censis Roma sarebbe la "capitale del disagio" in quanto il 58% dei cittadini risentirebbero delle paure collegate alla violenza e alla sicurezza personale. Che idea si è fatto di questi dati?
“Il tasso di inquietudine indicato dal Censis rappresenta la somma delle percentuali del senso di incertezza (46%) e di paura (12%) rilevati tra i romani, in particolare tra i giovani e le donne. E’ solo in parte associato alla percezione della sicurezza personale, nella ricerca infatti si fa riferimento ad un generale clima di incertezza internazionale e ad una diffusa sensazione di disagio riconducibile anche ad altri fattori, come il degrado sociale ed urbano, la paura di perdere il posto di lavoro legata alla crisi economica”.

Ipsos, invece, sostiene che il 60% del campione preso in considerazione si sente sicuro nella zona in cui vive …
“I dati di Ipsos confermano i risultati positivi ottenuti dalla Giunta Alemanno sul fronte caldo della sicurezza. A dicembre dello scorso anno la percentuale di cittadini che si sentiva ‘sicura’ era infatti del 48%. Sono dati che da una parte premiano quanto è stato fatto fino ad ora e allo stesso tempo ci dicono che molto c’è ancora da fare. Stiamo lavorando per ridare ai Romani una città migliore, e quindi un futuro migliore, attraverso la riconquista delle regole e il rispetto della legge”.

(1. continua)

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: