Alemanno: "Io con le prostitute? No mai. Non ne ho bisogno"

A chi interessi sapere se Alemanno è mai stato con una prostituta non è dato saperlo. Sta di fatto, però, che ieri sera, a Otto e mezzo, su La7, la nuova conduttrice, Lilli Gruber, in arrivo direttamente dall'Europarlamento dove era stata eletta durante l'ultima tornata sotto il simbolo dei Democratici di Sinistra, ha chiesto al sindaco di Roma se "ha mai rischiato di essere illegale". Replica del primo cittadino visibilmente stupito: "Io con le prostitute? No, mai. Non ne ho bisogno. Sono sposato".

Il problema è che Alemanno non riconosce proprio il mestiere di prostituta: "Le ordinanze le concordiamo con le associazioni che tutelano le persone e in questo caso con quelle che si occupano di aiutare le ragazze e i ragazzi ad andare via dalla strada" perché "non mi siedo attorno a un tavolo con chi le rappresenta ma con chi le tutela".

Il decoro urbano prima di tutto: "Sono contrario alle case chiuse ma penso che quello che si fa in privato è un fatto personale di ciascuno e appartiene alla sfera della libertà. Qui l'amore libero non c'entra. Il problema è evitare il mercato del sesso nelle strade". Oggi, effettivamente, non c'è reato di prostituzione. L'ordinanza dell'esecutivo romano va letta quindi sotto un'ottica differente: "Mira ad evitare che, in luogo pubblico, nelle strade, avvenga questo spettacolo, vogliamo tutelare i nostri bambini".

  • shares
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina: