Ciao ciao Ciampino: niente aeroporto dal 2011, si arriverà a Viterbo. Ma Ryanair non ci sta...

L'aeroporto di Ciampino, aperto ancora per poco? - Flickr: slifexDite addio all'aeroporto di Ciampino: per la gioia degli abitanti protestatari del comune omonimo, dal 2011 lo scalo "cittadino" di Roma chiuderà il traffico ai voli low-cost, in favore del nuovo aeroporto di Viterbo.

Quanto meno è quanto si evince dall'accordo propedeutico fra l’Ente Nazionale Aviazione Civile e Aeroporti di Roma, siglato lo scorso 10 settembre (come ci ricordano i nostri cugini di Travelblog) e che prevederà lo spostamento progressivo a Viterbo dei passeggeri "cittadini" dell'aeroporto di Ciampino, a cui resteranno solo i voli militari e politici.

La telenovela, insomma, sembra finire qui. Con una vittoria su tutta la linea degli abitanti di Ciampino e la penalizzazione di chi viaggia, costretto a rinunciare a uno scalo comodo, ben collegato e vicino alla città.

Cosa succederà ora? Difficile a dirsi. Ryanair, di fronte all'eventualità di uno spostamento da Ciampino, era stata chiara: abbandonerà tutto il Lazio. Resta da capire quanto di questa minaccia resterà vero, considerato il giro di soldi che il traffico romano genera.

Di sicuro chi è abituato a viaggiare low-cost non avrà vita facile. Raggiungere Viterbo non è assolutamente comodo, né immediato, nonostante il recente potenziamento dei treni per i pendolari (a partire dal 2009: era tutto previsto?).

Voi cosa ne pensate? Chi ci ha guadagnato, veramente? Quanto ci rimetteranno i viaggiatori? E quanto perderà - in turismo - la stessa Roma?

foto | Flickr: slifex

  • shares
  • Mail
56 commenti Aggiorna
Ordina: