Imbrattate due lapidi dedicate alle Fosse Ardeatine

Due targhe dedicate alle vittime delle Fosse Ardeatine in piazza Ledro sono state sfregiate con scritte inneggianti al nazifascismo. I marmi sono dedicati alla memoria di Luigi Pierantoni e Raffaele Zicconi, due romani che vivevano nel quartiere Trieste e che furono sequestrati dai tedeschi per rappresaglia.

Possibile una correlazione dell'episodio con le polemiche riguardanti il giudizio dul fascismo e le leggi razziali rilanciate dal sindaco Alemanno e riprese dal presidente della Camera, Gianfranco Fini; quest'ultimo aveva ribadito ieri la sua tesi secondo cui il Ventennio rappresentò una vera infamia. Lo stesso Alemanno aveva chiuso il discorso ricordando la svolta del 1995: "Tutto il gruppo dirigente di An, compreso il sottoscritto, ha elaborato le tesi di Fiuggi e non può non ritrovarsi in questo percorso".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: