Esquilino, blitz della polizia tra abusi e degrado

Controlli a tappeto all'Esquilino. La polizia ha esaminato, quasi palazzo per palazzo, circa 300 persone, identificate e alcune accompagnate all'ufficio immigrazione, che vivevano in locali della zona. Controllati anche gli esercizi commerciali e gli appartamenti; a quattro di questi sono stati apposti i sigilli in quanto abusivi, con anche 40 letti ognuno. Arrestati quattro cinesi e un coreano per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, e denunciate otto persone, tra le quali un odontotecnico italiano di 60 anni che aveva subaffittato il suo studio a tre famiglie di cinesi irregolari. Sequestrati inoltre 34 mila euro e comminate sanzioni per un totale di 21 mila euro. L'operazione ha riguardato in particolare gli edifici di via Cairoli e parte di piazza Vittorio.

Foto | Repubblica.it

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: