Metamorfosi, torna il festival sospeso fra teatro e circo

Un trionfo del corpo e del suo potere evocativo, del corpo usato come materia d’arte in movimento. La scorsa edizione ha richiamato qualcosa come diecimila spettatori. Grande attesa, dunque, per l’appuntamento con il settimo cartellone di “Metamorfosi. Festival di confine fra teatro e circo”, al via domani presso l’Auditorium Parco della Musica.

La Sala Petrassi e il Teatro Studio del complesso architettonico firmato da Renzo Piano vedono protagoniste, dal 4 al 6 settembre, alcune prestigiose compagnie internazionali, che inventano una via contemporanea all'arte circenze, tra continue contaminazione tra diversi linguaggi, proponendo spettacoli che mescolano musica, performance e acrobazie.

Il debutto della manifestazione, con la direzione artistica di Giorgio Barberio Corsetti, è affidato il 4 settembre allo spettacolo "Appris par Corps" di Alexandre Fray e Frédéric Arsenault. Il 4 e 5 è in scena inoltre Bonaventure Gacon con il monologo "Par le Boudu". Mirabolante il gran finale, sabato 6, con lo spettacolo dei francesi Jean-Paul Lefeuvre e Didier André, clown-acrobati-giocolieri, intitolato "Le Jardin". Qui il calendario completo degli spettacoli.

  • shares
  • Mail