La parmigiana e la rivoluzione di Donpasta in missione per conto delle nonne

Daniele aka Donpasta è un buongustaio, lo sanno bene tutti quelli che hanno avuto la fortuna di vederlo preparare e assaporare il cibo, ma la sua attitudine più conviviale e seducente è condividere. Ben più del cibo. Tributi a Coltraine, con pasta, aglio, olio e peperoncino. Omaggi alla cucina popolare, democratica, sana, creativa, sostenibile e meticcia. Alla cozza cruda che redime e purifica. Alle resistenze gastronomiche quotidiane, coerenti, artigianali, indipendenti.

Alla cucina come atto politico per riprendersi uno stile di vita, come la parmigiana della nonna, fatta solo in agosto con le melanzane di stagione, alla base dell'ultima avventura editoriale di questo gastrofilosofo in missione per conto delle nonne. La parmigiana e la rivoluzione. Elogio della frittura e altre pratiche militanti (Stampa Alternativa). 136 pagine di ricette, filosofie ed esperienze, da divorare a partire del 20 febbraio, in anteprima domani alle 18 al Teatro Eliseo. Giovedì 21 febbraio al Nuovo Cinema Palazzo per una cena-spettacolo con dj set a partire dalle 20:30. Un assaggio subito dopo il salto.

Il tempo non è comprimibile. In cucina, quanto meno.
Pensare di poterlo fare è una mistificazione del tempo, non la conferma della sua relatività.
Significa far credere qualcosa che non è vera. Taroccare la realtà come faceva Frestone con DonChisciotte.
Un ragù ne è riprova. Scalda una scatola preconfezionata al microonde, cucina il tuo ragù a fiamma rapida per una oretta, o lascia fare al fuoco basso per tutta la mattinata per quattro ore, mentre tu fai tutt’altro, ci si ritroverà su pianeti diversi, mondi diversi, pensieri diversi.
In un’epoca in cui il tempo è considerato sempre più valore economico in sé, la perdita del tempo, diventa, a rigor di logica, una perdita di valore economico.
Ho imparato allora a perdere tempo come scelta deliberata, sfacciata, arbitraria.
Il mio tributo al Sud è al suo saper perdere il tempo.
Lasciarselo sfuggire di mani.
Ci vuole tempo perché due persone si amino.
Il matrimonio degli ingredienti è sottoposto alle stesse regole.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: