La recensione del martedì: i trapizzini e la greenwich di Pizza 00100

Testaccio si conferma straordinario quartiere-laboratorio per nuovi locali e piccoli ristorantini che non ti aspetti. Per la recensione del martedì vi portiamo oggi da Pizza 00100, meglio conosciuto dai romani della zona come il tempio dei "trapizzini".

L'abbiamo conosciuto da poco e ci è subito piaciuto. Da Pizza 00100 il re incontrastato del bancone è il trapizzino, un vero e proprio connubio tra pizza bianca e cucina romana. In pratica il trapizzino è un pezzo di pizza bianco aperto e riempito di una serie di condimenti a scelta: coda alla vaccinara, polpette al sugo, pollo alla cacciatora o ai peperoni, seppie e piselli, trippa, lingua in salsa verde, garofolato, e coratella con le cipolle. Anche i vegetariani, però, possono mangiare bene in questa piccolissima oasi di piacere, già recensita dal New York Times, dal Guardian e dal Gambero Rosso, solo per citarne alcuni. La pizza al taglio è di livello superiore. Noi vi consigliamo la Greenwich, con mozzarella, stilton e riduzione di porto, o la Ceci che ricoperta del tipico condimento, ma frullato, della pasta e ceci. L'impasto è di farine di grano tenero, olio extravergine di oliva della Sabina, sale e un lievito naturale proveniente da San Giorgio Jonico.

Questi gli estremi per chi volesse fare un salto da Pizza 00100: Via Giovanni Branca, a due passi da piazza Santa Maria Liberatrice.

  • shares
  • Mail