Turismo a Roma: per Cutrufo la soluzione è un parco a tema


Difficile credere che a Roma sia in crisi una delle risorse più grandi della città, il turismo. Infatti per ora non ci sono grandi allarmismi in proposito: rispetto agli andamenti del turismo internazionale a Roma, il vicesindaco Cutrufo osserva che Roma è "meno danneggiata", rispetto ad altre località europee, "dal rapporto dollaro – euro". Eppure la macchina comunale si prodiga in iniziative volte ad incentivare il turismo nella capitale.

Tempo fa era stato dato l'annuncio di un programma ad hoc per incentivare il turismo dei giovani under 30 con sconti e pacchetti promozionali studiati su misura nel periodo di agosto. Un'iniziativa certo utile, ma poco strutturale, essendo limitata per durata e fascia d'età. Per esempio è piuttosto imbarazzante sapere che nel nostro paese e in una città come Roma, non esistono ostelli degni di questo nome, come invece ad esempio nel resto d'Europa. Quelli sì che sarebbero un grande incentivo per i giovani turisti e di certo non solo nel mese di agosto. Ma questo è un altro discorso.


Piuttosto sorprendente però la proposta lanciata dal vicesindaco Cutrufo all'auditorium dell'Ara Pacis, in occasione del report con i dati sui flussi turistici a Roma e nel Lazio: la costruzione di un parco a tema. Insomma, invidiosi di Disneyland e Gardaland, i romani si apprestano a cimentarsi in questo investimento, non proprio minore (400-500 ettari di proprietà comunale più 700-800 milioni di investimenti per la costruzione del parco) per la gioia di avere un parco a tema sotto casa. L'idea dovrebbe, secondo il vicesindaco richiamare circa 3 milioni di turisti cifra che, tradotta in tempo di permanenza nella capitale, equivale in media ad un giorno in più. Dove non riescono Colosseo e San Pietro ecco che arriva il parco giochi.

A settembre saranno presentati i risultati di una ricerca svolta per conto del comune su migliaia di persone nel mondo per valutare la domanda che il parco a tema potrà generare. Nel mirino del turismo romano i nuovi mercati di India, Russia e Cina.

foto | Simone Ramella

Voi che ne pensate?

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: