Pincio, Alemanno pensa di rivedere il progetto

Per la "Commissione dei Cinque Saggi", "sul piano archeologico non sembrano esserci grossi problemi per realizzare il parcheggio del Pincio, anche se sarebbe necessaria una variante progettuale ma, le perplessità permangono sul piano architettonico-paesaggistico e su quello culturale". Il rischio - secondo Adriano La Regina, Marina Mattei, Giorgio Muratore, Francesco Rossi e Amedeo Schiattarella - è che l'intervento possa "alterare il senso identitario dei luoghi e quel carattere di forte unitarietà architettonica che caratterizza l'intero complesso monumentale".

Il sindaco Alemanno, quindi, prende tempo. Promette che deciderà entro fine mese. Ma, intanto, dice che la relazione della Commissione dei saggi "sarà valutata con molta attenzione" in questi giorni dai tecnici comunali. Tuttavia, sembra che vi sia una forte spinta a modificare il progetto in quanto, una revoca, causerebbe non pochi danni economici. Una soluzione, quest'ultima, scongiurata anche dal Pd con il parlamentare Roberto Morassut ex assessore all'Urbanistica del Comune di Roma che parla di "decisione gravissima e sbagliata".

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: