La Rustica, 21enne segregata e costretta a prostituirsi

Una ragazza rumena di 21 anni è stata liberata dallo sfruttamento di due connazionali che l'avevano segregata in una casa costringendola alla prostituzione e alla consegna degli incassi. Dopo mesi di sevizie, la giovane si è sottratta al giogo dei due denunciando tutto ai carabinieri della Compagnia Roma Casilina. Curata al policlinico Casilino, le sono state riscontrate contusioni multiple, ferite da taglio alle gambe ed ecchimosi al collo.

I carnefici, una donna di 23 anni ed un uomo di 30, sono stati raggiunti in un appartamento di via Nicandro, e dovranno rispondere di concorso aggravato in riduzione in schiavitù, lesioni personali, sfruttamento e induzione alla prostituzione mediante violenza.

  • shares
  • Mail