Aumenti in città, la denuncia dell'Adoc

Vita difficile per chi, non partendo per le vacanze, ha deciso di divertirsi in città. E' stata resa nota oggi, infatti, un'indagine condotta dall'Adoc, il sindaco dei consumatori, sui prezzi di piscine, parchi acquatici, cinema e mare. E così scopri, ad esempio, che una giornata intera in una piscina privata costa il 4% in più del 2007, solo mezza giornata ben l'11,1% in più. Ai parchi acquatici intorno la Capitale, invece, solo per qualche scivolo e un bagno si spenderanno mediamente 18,50 euro, il 15,6% in più della scorsa estate.

Altro capitolo è dedicato poi al mare del litorale laziale: una famiglia - secondo lo studio - spenderà in media 85 euro al giorno. "E' una spesa - spiega Carlo Pileri, Presidente dell'Adoc - cresciuta del 6,9% rispetto allo scorso anno e non più sostenibile per almeno il 40% delle famiglie". Per non parlare dei costi di ristoro: "Un pranzo composto da 4 panini, una bottiglia d'acqua e due caffè costa in media il 7,6% in più del 2007, la spesa per 4 gelati è aumentata del 9%". Ma al primo posto dei rincari ci sono le sdraio il cui costo d'affitto è stato maggiorato del 16%.

Cinema. "Per una serata con film, popcorn e bibita, - denuncia sempre Pileri - si spendono in media poco meno di 15 euro a persona. I prezzi di popcorn e bibita gassata dei cinema romani sono i più alti d'Europa, superati solo da Londra dove costano circa il 6% che nella Capitale. E nell'ultimo anno i costi per i due prodotti sono aumentati complessivamente del 2%, per un costo medio di 7,55 euro, 3,80 euro per il popcorn e 3,75 per una bibita media". Vedere ma non toccare, anche qui?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: