Neve a Roma nella notte: vademecum contro ghiaccio e neve

Neve a Roma

La foto potrebbe essere profetica, perche le previsioni ufficiali e aggiornate confermano il peggioramento dello scenario meteorologico, avvicinandosi a quelle sempre più probabili presagite con largo anticipo per il 17 gennaio, e dopo i primi fiocchetti caduti ieri, si sbilanciano un altro po', arrivando a paventare la possibilità che "questa notte, fra le ore 22 e le 4, si verifichino delle precipitazioni nevose nell'area urbana di Roma, più segnatamente sulle aree di nord / nordest, ad esclusione della costa".

Del resto nonostante i vaneggiamenti di chi gestisce i contatti social del sindaco Alemanno, ammesso che il cervelletto finito sotto sale non sia proprio il suo, tra bollettini meteo e Disposizioni di emergenza in caso di caduta neve, formazione di ghiaccio e ondate di grande freddo 2012 – 2013, sembra tutto pronto e se on line potete leggere l'Ordinanza del Sindaco n. 285 del 28/12/2012 sulle disposizioni adottate, dopo il salto ho preparato per voi una sintesi seguita da uno speciale vademecum su cosa fare in caso di neve e ghiaccio, che potete tranquillamente estendere anche agli attacchi alieni.

Intanto intorno a Roma Nevica, mente Ariccia, il comune di Tivoli e tutto Viterbo per domani lasciano le scuole chiuse...

La Neve cade ad alta quota tra Affile, Arcinazzo Romano e gli Altipiani di Arcinazzo, ma anche sui comuni dell'alta Valle Aniene e intorno a Roma, nelle zone di Manziana, Bracciano e Tolfa il manto bianco ha già superato i 10 centimetri. Molti automobilisti privi di catene sono rimasti in panne sulle strade.

Viterbo innevata fresca di ordinanza firmata dal sindaco Giulio Marini domani lascia chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale, compresi i nidi comunali.

La nota che arriva da Rete Ferroviaria Italiana definisce gli orari sulla Linea Roma Ostiense – Viterbo, con due treni regionali, il 7380 in partenza da Ostiense alla 5.25 e il 21927 in partenza da Bracciano alle 7.12 limitati ad Anguillara, mentre il tratto Bracciano-Anguillara sarà effettuato con bus sostitutivi. Il regionale 7305 delle 7.47 da Anguillara partirà da Cesano alle 7.51 (cancellata la tratta fra Anguillara e Cesano). Sulla Linea Roma Termini – Sulmona. Il treno 7501 delle 5.08 da Avezzano partirà da Mandela alle 5.58 (cancellata la tratta tra Avezzano e Mandela). Cancellato anche il 7322 delle 6.12 da Avezzano per Pescara. La Linea Roccasecca – Avezzano resta chiusa, ma ovviamente con un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche potrebbe ridurre ulteriormente il servizio.

Chi sperava in una chiusura preventiva delle scuole anche per Roma resterà un po' deluso però, perché salvo non ci ricopra in modo esagerato, domani saranno regolarmente aperte e monitorate dalle squadre operative di Roma Multiservizi, che provvederà anche alla messa in sicurezza delle alberature e degli accessi.

Gli ingressi alle metropolitane saranno messi in sicurezza dagli operatori delle stesse società di trasporto, mentre

"In vista dell'irrigidimento delle temperature, così come segnalato dall'Aeronautica Militare e dalla protezione Civile, Roma Capitale ha predisposto per questa notte l'apertura straordinaria notturna delle metropolitane per consentire il ricovero di persone senza fissa dimora. Resteranno aperte le stazioni Termini, Tiburtina e Piramide".

A tutto il resto provvede il piano anti freddo disposto dal Comune di Roma, con dodici strutture supplementari affiancate a quelle ordinarie, per garantire 1340 letto, che in casa di allerta neve possono salire a 2500, mentre le situazioni di disagio possono essere segnalate al numero verde della Sala Operativa Sociale 800.440022, aperto 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno.

Atac al bisogno è pronta a far scattare il piano di emergenza del trasporto pubblico con 29 linee notturne 71 linee diurne, insieme alle 18 linee extraurbane di Roma tpl.

Ottanta associazioni di volontariato presidieranno gli ingressi ai pronto soccorso dei maggiori ospedali, provvedendo alle attività di sgombero delle rampe di accesso, tra tutte le associazioni di protezione civile Millennium e Brigata Garbatella resteranno al CTO, mentre on line c'è l'avviso pubblico per le imprese disponibili alla partecipazione emergenza neve della Protezione Civile.

Ama è pronta con mezzi e squadre alla rimozione della neve, mentre il Servizio Giardini allertato per la messa in sicurezza delle alberature, per evitare di collezionare un numero minori di danni rispetto alle precedenti nevicate, assolverà anche le funzioni operative di protezione civile.

Rafforzata la Sala Operativa di Porta Metronia che risponde al numero 800.854.854 e coordina le attività generali. Già distribuite 500 tonnellate di sale naturale ai municipi e a tutte le strutture operative, oggi saranno stoccate altre 1000 tonnellate di sale nei depositi della Protezione civile.

La Polizia Roma Capitale potenzierà le attività di sorveglianza nei punti storicamente giudicati più critici ed assicurerà le attività di fluidificazione del traffico.

La Protezione civile capitolina, in contatto costante con Roma Servizi per la mobilità, assicurerà attraverso i propri canali di comunicazione la diffusione delle informazione alla cittadinanza.

Il Campidoglio, in costante contatto con il Dipartimento nazionale della Protezione civile, con la Prefettura e con la Regione Lazio, continuerà a monitorare l’evoluzione delle condizioni meteorologiche in modo da modulare la risposta della macchina operativa in base agli eventi attesi.

Nel Lazio, la macchina operativa dell’Anas è già predisposta per fronteggiare eventuali precipitazioni nevose sulle autostrade del Grande Raccordo Anulare di Roma e Roma–Fiumicino e sul tratto di strada statale 7 “Appia” di collegamento con l’aeroporto di Ciampino. Le squadre di emergenza in caso di necessità sono pronti ad intervenire con mezzi dotati di lame e/o spargisale. Lungo il Grande Raccordo Anulare di Roma è stato predisposto un accumulo straordinario di sale; alcuni mezzi saranno dislocati in punti strategici e si è predisposto lo stazionamento di carri soccorso, sia per mezzi pesanti sia per mezzi leggeri, all’interno di due aree di servizio.

Per il resto consiglio di dare uno sguardo al vademecum su cosa fare in caso di neve

    - La prima, fondamentale, tenersi costantemente informati sulle previsioni e sull'evoluzione del mal-tempo, soprattutto se siete costretti ad uscire, altrimenti è meglio restare al calduccio, evitando di incrementare la popolazione di estasiati con look da vacanza a Cortina, che intasano il traffico e costringono al super lavoro squadre di pronto intervento e volontari.

    - Tenere in ogni caso a portata di mano i numeri di emergenza, oltre a quello della mamma e dei Vigili del Fuoco, dal Numero Verde 800098724 a quello della Protezione civile provinciale: 06/67662706 - 2720 - 2618  Fax 06/69923339 e della Polizia Provinciale: 06/67662211- 5311, e magari anche un telefono 'carico', non come usa fare la mia mamma.

    - Se uscite, copritevi bene e non dimenticate l'ombrello, torna sempre utile, in caso di pioggia, di neve o semplice auto-difesa, soprattuto se volete evitare di anticipare il picco delle influenze invernali. Un occhio di riguardo lo richiedono invece le calzature, per evitarte scivoloni e nottate al pronto soccorso, già affollato di suo.

    - Evitate di usare auto, moto, motorini e affini con rotelle. Se proprio non potete evitarlo, assicuratevi di avere in auto catene o gomme da neve, e magari anche di essere in grado di montarle al momento opportuno, e smontarle quando non c'è neve in strada, per essere certi di non danneggiare anche le ruote, che costano tanto. Ovviamente se date una controllata anche al resto, insieme alla scorta di carburante, torna utile e in qualche caso vi risparmia di restare per strada.

    - Per evitare tutto questo consiglio la bicicletta, facendo attenzione al ghiaccio, che scalda oltre ad assicurarvi un mezzo di trasporto sostenibile mentre il traffico è in tilt.

    - In auto può tornare utile un kit, anche fai da te, composto da guanti da giardinaggio belli spessi per evitare di farvi cadere le mani mentre grattate via ghiaccio e neve con una spatolina. In questo caso quella per spalmare il burro che giace tra i residuati bellici del corredo vostro o della mamma è perfetta. Qualcuno ricorre anche al Thermos con l'acqua calda per liberare serrature bloccate dal ghiaccio e parabrezza, ma assicuratevi prima che almeno i vetri siano integri se non volete spaccare tutto, senza contare che rischia di diventerà ghiaccio in un baleno.

    - Anche quando lasciate l'auto parcheggiata 'bene', assicuratevi di lasciare lo spazio necessario per consentire ai mezzi di emergenza di liberare la carreggiata.

    - In caso di abbondante formazione di ghiaccio o neve, cercate di liberare i passaggi principali, spalando la neve prima di gettare il sale, perché questo non funziona come un raggio laser, e non sarà mai in grado di sciogliere uno strato spesso di ghiaccio o neve.

    - In ogni caso non usate MAI, MAI, MAI, acqua per eliminare cumuli di neve e ghiaccio, soprattutto se su di essi è stato precedentemente sparso il sale, per evitare la formazione di un mostro di ghiaccio pericolo e resistente anche alle picconate, sul quale scivolare che è una bellezza.

    - Torna utile in casi del genere anche assicurarsi di avere in casa una scorta di cibo tale da non costringersi ad uscire come topi affamati, razziando negozi e supermercati neanche aspettassimo l'apocalisse.

    - Ai fan della corsa ad ogni costo e con ogni temperatura, come il tizio che mi è capitato di incontrare nel parco, consiglio di scaldarsi per bene prima, per evitare strappi e danni che dureranno più della neve a Roma, facendo particolare attenzione alle alberature e al ghiaccio lungo le piste.

    - Sempre e comunque portate con voi la cosa più importante: la testa e quel pizzico di buonsenso che non guasta mai.

Ovviamente se ho dimenticato qualcosa che poi potete integrare con la vostra personale esperienza e competenza da condividere con gli ignari, lasciatela nei commenti così provvederò ad integrare il vademecum.

Foto | © Getty Images + 06 blog

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: