Militari in città. Le vostre opinioni

Stamani ci siamo svegliati in una città indiscutibilmente differente rispetto agli altri giorni. I primi 742 militari dei 1.060 destinati alla capitale, come previsto, sono arrivati a Roma per presidiare non solo gli uffici diplomatici ma anche altri siti sensibili quali ad esempio il parcheggio di scambio dell’Anagnina o le stazioni di Ponte Mammolo, Battistini, La Storta, Saxa Rubra, Labaro, Tor Di Quinto, Ponte Delle Valli, Capannelle, Ostia, Acilia e Stella Polare.

Le prime reazioni, raccolte dai cronisti che le agenzie hanno sguinzagliato in mattinata, sono davvero molto contrastanti: c'è chi dice soddisfatto "era ora, speriamo che le cose cambino" ma anche chi grida al regime: "E' una cosa ridicola: Roma come il Cile". Per il sindaco Gianni Alemanno "Roma è, di certo, più sicura di altre capitali europee, ma non siamo soddisfatti. Vogliamo garantire il massimo della sicurezza ai cittadini romani e ai visitatori che vengono a Roma". E sulla percezione di paura che i turisti potrebbero avere vedendo i soldati presidiare zone della capitale, il primo cittadino ha aggiunto: "Anche i turisti saranno rassicurati e non spaventati. Abbiamo garantito che non ci saranno pattugliamenti di militari in centro e nelle zone turistiche, ma solo presidi nelle ambasciate e nelle zone periferiche".

E voi che idea vi siete fatti stamattina quando avete visto le prime tute mimetiche in città?

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina: