Roma arDente: Ottimo in Prati

Mi mettono particolarmente di buon umore le cene a base di pesce consumate al ristorante che incontrano il mio gusto: sarà la vita frenetica che c’impedisce di cucinare il pesce con la frequenza che vorremmo, sarà che si dice sempre che per andare a mangiare un buon pesce bisogna andare per forza al mare e che a Roma in particolare la cosa è, comunque, molto difficile.

E invece, alla faccia di tutto questo, la mia cena da Ottimo, ristorante moderno ma non nuovissimo in piazza Cola di Rienzo, è stata oltremodo gradevole: cominciamo dall’ambiente molto bello, tutto in bianco e nero, con delle sedie particolarissime dalla tappezzeria in tinta con motivo a vertigine e con i tavoli dall’apparecchiatura moderna con runner e calici da vino.

Un’altra cosa che mi ha molto colpito è il servizio, talmente solerte da risultare addirittura ossequioso! Va bene, infatti, condurre il cliente alla piccola ma dignitosa vetrina col pescato del giorno per farlo scegliere, va bene il cestello del ghiaccio per il vino, ma lasciateci anche un po’ soli al tavolo, please, soprattutto se siamo una coppietta!

Sistemato un tavolo ‘prolunga’ ci arriva l’antipasto misto caldo di pesce per due che è formato da: insalata di polpo con pomodorini e sedano, fritto misto di calamari e gamberi e pure alicette panate alla romana, salmone affumicato su un letto di insalata, polpetti alla luciana, e piccolo souté, in verità poco saporito, di cozze e vongole. A tutto questo ben di Dio ci facciamo aggiungere un cartoccio di gamberoni (che si pagano a peso perciò occhio) e carciofi, cotto al vapore. Tutta scena, pensavo meglio!

Chi prende il primo sceglie poi dei succulenti ravioli al pomodoro ripieni stracolmi di pesce misto, ma io non lo invidio perché sono davvero soddisfatta dalla mia tagliata di tonno appena scottata con contorno di scarola condita con pinoli e uvetta: davvero ottima, tanto per parafrasare il nome del posto! La tagliata di tonno, in effetti, come quella di manzo, sono due dei motivi per i quali a volte esco a cena: impossibile eguagliarne il sapore se le cucini a casa (a meno di non essere Heinz, ovviamente).

Come dolce la tenera coppietta che siamo assapora a metà una torta di mele calda con granella di pistacchi e gelato alla vaniglia servito a parte su una cialda di pasta frolla: un abbraccio dolce davvero magnifico nella sua semplicità. Su tutto beviamo una ribolla gialla, che forse è uno dei motivi che fa salire il conto fino a un centinaio di euro.

Ristorante Ottimo
Piazza Cola di Rienzo, 75
00192 – Roma
T 06 32658080
info@ristoranteottimo.it
www.ristoranteottimo.it

Foto | ristoranteottimo.it

  • shares
  • Mail