Il Passetto di Borgo aperto fino al 24 agosto

Coridore de Borgo, percorso
Dan Brown l’ha inserito come scenografia di uno dei momenti cruciali di Angeli e Demoni facendolo sbucare erroneamente nella biblioteca privata del Papa. Clemente VII nel 1527 lo attraversò per sfuggire ai Lanzichenecchi mentre Alessandro VI lo usava per raggiungere i suoi appartamenti dove (si dice) consumava rapporti con le sue amanti.

Questi e altri aneddoti fanno parte della storia del c.d. Passetto di Borgo, o “coridore”, il camminamento protetto che congiunge Castel Sant’Angelo con il Vaticano, la cui edificazione risale al 1277 e che almeno fino alla fine del XVI secolo, quando Pio VI fece costruire un’altra cortina di mura, fu adoperato come via di fuga da parte dei papi e dei loro fedelissimi.

Da pochi giorni e fino al 24 agosto il Passetto di Borgo è in via del tutto eccezionale nuovamente visitabile prenotandosi al numero 0699341843 (costo d’ingresso 10€).

Questo il percorso della visita guidata: accesso all’area coperta, attraversamento del camminamento superiore, Porta Castello, Porta d’Orfeo, Porta Palline e Porta del Mascarino.

Una curiosità: la tradizione vuole che percorrendo 77 volte avanti e indietro gli 800 metri del camminamento (per un totale di 61,6km!) gli uomini possano recuperare la virilità perduta. Si consigliano delle comode scarpe.

Via Repubblica.Roma (edizione cartacea del 25/7/08)

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: