Truffe romane - Il finto investimento

Macchie di finto sangue sulla strada, orologi con il quadrante rotto, finte ferite sul corpo e la solita sceneggiata. Con l'aggravante per le ignari vittime di un corpo in terra e tante grida. E' la versione moderna del trucco dello specchietto, famigerato raggiro romano, e non solo, che consiste nello spillare soldi agli automobilisti distratti facendoli credere di essere stati colpevoli di un tamponamento inesistente e della rotura dello specchietto. Protagoniste di questo nuovo pacco, che rischia purtroppo di diventare di moda, due donne romane.

La notizia è stata divulgata solo questa mattina. Pare che due donne, madre e figlia, già pregiudicate, fossero ormai una coppia collaudata di questo reato. In pratica funzionava così: le due, già munite di orologi rotti, catenine spezzate e finte ferite sul corpo, si lasciavano cadere dopo un finto urto con le auto di distratti ed ignari automobilisti in transito. Elementi per rendere più convincente la sceneggiata erano finto sangue sulla strada ed il solito rumore di urto provocato da un lancio di un oggetto sulla carrozzeria.

A quel punto iniziava la seconda parte del pacco organizzato dalle due donne: le urla, le grida e le minacce di denuncia se non avessero ottenuto un po' di soldi "come risarcimento". Le hanno arrestate i carabinieri della compagnia Roma Piazza Dante. Come già fatto precedentemente 06blog vi da un consiglio: occhi aperti se vi succede questa cosa, non scendete dall'auto, e chiamate dall'interno il 113 o i vigili urbani.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: