La settimana dei Municipi: la seconda dell’anno si protesta!

È iniziata con una bella giornata di mobilitazione, la seconda settimana del 2013 nella vita dei Municipi di Roma: quella contro l’ipotesi di costruire la nuova discarica per la città nella valle Galeria. La giornata, ovviamente, è stata promossa e organizzata dai territori interessati, ossia i Municipi XV e XVI. Si è ottenuto che la magistratura ha richiesto l’atto di autorizzazione integrata ambientale firmata il mese scorso per l’apertura della discarica provvisoria.

Facendo un passo indietro (che tra l’altro eviterebbe l’apertura di nuove discariche) sul posto che occupano i rifiuti nel passaggio tra le nostre case e il loro aldilà, il Municipio IV ha promesso di verificare le eventuali criticità presentate dalla raccolta differenziata così come è effettuata nel suo territorio, perché il nuovo sistema messo a punto da poco pare abbia dato qualche problema nel corso delle festività natalizie in cui, si sa, ci sono giorni di gran lavoro nel settore. Il sindaco, inoltre, ha promesso che a breve la differenziata partirà in altri 5 Municipi e si arriverà alla copertura totale entro giugno.

A Feste archiviate torna anche l’ormai tradizionale raccolta dell’Ama degli alberi di Natale: quelli veri verranno ripiantati oppure, se non in condizioni adeguate, finiranno nel compost, ma attenzione anche a quelli sintetici, se hanno fatto il loro tempo e volete gettarli via, non dovete buttarli nel cassonetto, ma portarli nei centri raccolta aziendali oppure nelle postazioni mobili disponibili nei Municipi della città.

Verde per verde, e sempre nella famigerata area in cui sorge Malagrotta e in cui dovrebbe aprire anche Monti dell’Ortaccio, il sindaco Alemanno ha appena inaugurato un nuovo parco a Massimina, Municipio XVI. Un contentino? Forse, ma un contentino con tanto di fontanella monumentale e piccolo specchio d’acqua, area ludica e attrezzata per bimbi di varie età, con pavimenti antitrauma: costo totale 700mila euro.

Intanto è stata riqualificata anche l’area verde dedicata al piccolo Alessandro Conti, il bimbo investito mentre se ne andava in bicicletta, e che era talmente caduta nell’incuria da spingere i genitori a chiedere di rinominarla, non volendo vedere un tale degrado associato al nome e alla memoria del proprio figlio. Ora però quell’area è una fattoria didattica che accoglie circa 600 persone al giorno. Stiamo parlando di Torre Angela, Municipio VIII.

E mentre uno sgombero con relativa riqualificazione avviene in un campo nomadi tra Torrevecchia e Bastogi, Municipio XVIII, nel Municipio IX sono state inaugurate due nuove aree gioco per bambini, spesa complessiva 65mila euro; intanto, nel Municipio X sono a rischio chiusura due istituti per l’infanzia: una scuola primaria e un asilo nido. Per salvarli è richiesto un intervento pari a 250mila euro.

Chiuso anche il poliambulatorio di via San Tommaso d’Aquino, al Trionfale, Municipio XVII, che sta causando inenarrabili problemi ai cittadini, soprattutto perché si registra un notevole ritardo nel trasferimento dei servizi ambulatoriali ai nuovi locali assegnati. Frattanto, i piccoli ricoverati nel reparto pediatrico del Sant’Eugenio, nel Municipio XII, il 6 gennaio hanno ricevuto la visita del campione della Lazio Cristian Brocchi che ha portato tante maglie biancazzurre e gadget per tutti.

Non dobbiamo dimenticare, infatti, che la settimana appena trascorsa, è quella dell’Epifania che si porta via tutte le Feste: in via della Conciliazione, Municipio XVII, si è svolta la tradizionale cerimonia dell’accoglienza, molto suggestiva con oltre 1500 figuranti in costume, una sorta di sacro prima del rogo profano della vecchiaccia che ha luogo ogni anno il pomeriggio del 6 gennaio in piazza Navona e che decreta la chiusura delle bancarelle.

Bancarella che va, bancarella che viene: hanno aperto il 9 gennaio quelle del nuovo mercato di Torre Spaccata, in via Sisenna, nel Municipio VIII, mentre al via è la demolizione della tettoia dell’ex mercato di Testaccio, Municipio I, intervento iniziale e decisivo per la definitiva riqualificazione dell’intera piazza.

E finiamo, anzi, facciamoci finire (oltre che sfinire) dalla politica: il primo cittadino ha espresso parere positivo sulla possibilità di effettuare le primarie nei Municipi per far scegliere alla popolazione i candidati alla carica di presidente; intanto la segreteria del minisindaco del Municipio XVII, De Giusti, candidata alle regionali nella lista civica Zingaretti, è accusata di utilizzare strumenti a carico dei contribuenti per la propria campagna elettorale… che peraltro non è ancora iniziata!

Infine, proseguono le adesioni nei Municipi al nuovo gruppo Fratelli d’Italia-Centrodestra nazionale che dopo essersi costituito nel I e nel XV, ora c’è anche nel Municipio VI e nel III. La domanda è: ma ne avevamo proprio bisogno?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail