Chiusa la sala Giulio Cesare, tetto a rischio crollo

Pericolo in aula Giulio Cesare. Una trave del soffitto minacciava di cadere proprio sulla postazione del sindaco. Immediatamente evacuta, la sala è stata transennata e posta sotto osservazione. Anna Mura Sommella, direttrice dei Capitolini e responsabile dei restauri del palazzo Senatorio fino allo scorso anno, spiega come sia stata possibile una noncuranza del genere: "E' pronto da anni un progetto per un intervento globale su tutto il complesso, ma la presenza degli uffici l'ha reso, di fatto, inattuato". Nel Settecento la struttura aveva avuto un primo cedimento, causato però da un terremoto. Responsabili del disagio, secondo la studiosa, sarebbero le tarme presenti in una trave secondaria ottocentesca.

I lavori di restauro sono già stati programmati, come sottolinea Porfirio Ottolini, architetto e dirigente del dipartimento Edilizia monumentale del Comune: "Contiamo di eseguire i lavori di puntellamento entro mercoledì 23 luglio. In questo modo, salterà una sola seduta del Consiglio, quella di giovedì". Assieme all'aula Giulio Cesare, è stata chiusa anche la sala delle Bandiere.

Fonte | Repubblica

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: