Roma e l'Egitto, dalla storia al mito

Roma e l'Egitto: un legame plurimillenario che si rinnova grazie a una mostra che unisce nel titolo i due simboli delle più gloriose civiltà antiche: "La lupa e la Sfinge". Fino al 9 novembre, a Castel sant'Angelo, si rievoca il fecondo rapporto con più di 50 sculture, modellini, testi d'epoca e dipinti. La Roma repubblicana e imperiale ammaliata da Iside e dai culti esotici, poi quella papalina dal Cinquecento in poi, infine quella più recente, ben sintetizzata da Sergio Donadoni che nel catalogo Electa (216 pagine a colori, 35 euro) scrive: "Roma? Uno scrigno di monumenti egiziani. Sparsi per la città abbiamo 13 obelischi, più di quanti ce ne siano oggi in tutto l'Egitto".

Fino a domenica 9 novembre a Lungotevere Castello, 50. Orario: Dal martedì alla domenica, dalle ore 9:00 alle 19:00. Chiuso il lunedì. Biglietto intero, euro 8 e 50.

Foto | Repubblica

  • shares
  • Mail