Giuseppe Verdi: un bicentenario di musica suona a Roma

Simon Boccanegra ha aperto la stagione del Teatro dell'Opera, con la nuova scenografia di Dante Ferretti, ma da un bicentenario le opere musicali di Guseppe Verdi risuonano in ogni dove, a giorni anche nelle piazze romane ed un tempio della musica come l'Auditorium.

Sabato 5 gennaio 2013, alle ore 17.30, Piazza di Spagna fa da palcoscenico ad una speciale “Toccata & Fuga” dedicata a “Viva Verdi”, espressione che da tempo non nasconde agli austriaci un acronimo come "Viva Vittorio Emanuele Re D'Italia" (foto dopo il salto), ma strizza l'occhio al sentimento patriottico risorgimentale del grande musicista e compositore italiano.

Una performance che chiude la rassegna di spettacoli itineranti con la voce di tre tenori come Fabio Andreotti, Giordano Lucà e Romolo Tisano, alle prese con le pagine più famose di Verdi tratte da Rigoletto (nel video 'la donna immobile cantata da Luciano Pavarotti), Aida, Un ballo in maschera. e la danza ispirata a Ginger Rogers e Fred Astaire.

Dalla piazza alla Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica, il 12 gennaio saranno Corrado Augias e Giuseppe Fausto Modugno ada andare alla scoperta dell'uomo, del musicista, del compositore e del patriotta Giuseppe Verdi, che duecento anni fa è entrato nella storia di parecchi italiani per non uscirne più, al contrario della banconota delle 1.000 lire, che ha ceduto il passo all'Euro.

Foto | Wikipedia 1 - Wikipedia 2

  • shares
  • Mail