Ztl notturna, cambiano gli orari - In centro storico si entra fino alle 23

Ztl, nuova giunta comunale, nuovo oraro: in centro storico, la sera, si potrà entrare fino alle 23, e non più fino alle 21 come prima, con un blocco che poi continuerà fino alle tre di notte.

Alemanno lo aveva annunciato in campagna elettorale che avrebbe voluto cambiare gli orari della zona a traffico limitato di Roma, almeno per quanto riguarda la notte. E' stato di parola: questo pomerigio il nuovo regolamento ed il nuovo orario della Ztl sono stati presentati ufficialmente in Campidoglio. Ecco le principali novità. Per l'orario diurno non cambia quasi niente: l'accesso resterà vietato dalle 6.30 fino alle 18 eccezion fatta per le strade tra via di Ripetta, via del Corso e piazza del Popolo dove non si potrà entrare dalle 10 alle 18. Per la notte, invece, grosse novità: il blocco non scatterà più alle 21 ma alle 23 per concludersi, come accade oggi, alle 3 di notte. La variazione dell'orario della Ztl prenderà il via il 18 luglio e durerà fino al 31 dicembre, termine dopo il quale si faranno le somme e si vedrà se continuare così o meno. San Lorenzo farà eccezione: per lo storico quartiere romano il blocco serale resterà in vigore dalle 21. Per tutto il centro si cercherà inoltre di incrementare le corse delle navette e degli autobus notturni.

Le reazioni sono contrastanti: da un lato le associazioni dei ristoratori stanno festeggiando: con la Ztl aperta due ore in più sperano di avere più clienti. Alemanno ha poi ricordato che "è sotto gli occhi di tutti la situazione di difficoltà in cui si trovano gli esercizi commerciali" e che il nuovo orario "non è un provvedimento ideologico". Furibondi i residenti e i consiglieri del Centrosinistra, consapevoli che i parcheggi mancheranno comunque e che due ore di traffico in più renderanno il centro un inferno con una gincana infinitadi auto tra vicoli e piazze alla ricerca di un posto che non esiste. Durissima Legambiente: "Alemanno evidentemente preferisce le miopi richieste di un manipolo di commercianti del centro storico alla tutela del centro storico più bello del mondo e alla qualità della vita dei cittadini, che nemmeno convoca per una consultazione prima di adottare un provvedimento così delicato".

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: