Capodanno 2013, bollettino botti: 30 feriti, nessun morto

Roma fuochi d'artificio

Meglio dello scorso anno. Considerando che nella notte del 1 gennaio 2012 ci scappò il morto oltre ai bambini feriti. Ma sono comunque circa trenta i feriti a Roma a causa dei botti di Capodanno.

Un romeno è ricoverato in ospedale con gravissime ferite alla mano per un petardo esploso in via della Serenissima. Un padre con il figlio di 12 anni, a Bagni di Tivoli, sono stati soccorsi in codice rosso per lesioni alle mani e al volto.

La vittime peggiori sono state le mani e le dita. Per un uomo, un romeno, è stata necessaria l'amputazione della mano sinistra. A tre italiani, due uomini e una donna, sono state amputate alcune dita. Ma anche le ustioni non scherzano: un uomo è al Sant'Eugenio con trauma da scoppio al volto.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail