Ater, rivolta degli ascensori a Pietralata

Condomini Ater in rivolta (foto Repubblica di Federico Formica) Mobilitazione degli inquilini Ater in via Bombicci. Da quattro giorni gli ascensori dell'emiciclo di case non funzionano. A causa di un indebitamento con il Comune per quasi 500 milioni di euro, l'ente ha dovuto interrompere i contratti di manutenzione degli impianti in molti dei suoi edifici. Per motivi di sicurezza gli ascensori sono stati bloccati, lasciando dunque a piedi qualche decina di famiglie.

Da stamani i manifestanti si sono piazzati in mezzo alla strada per rallentare il traffico, in attesa che qualcuno ascolti le ragioni della protesta e risolva la questione. "Ci hanno lasciati a piedi senza neanche un preavviso - racconta un condomino - e tre giorni fa è arrivata la bolletta dell'ascensore, come mi devo comportare? Paghiamo tutti l'affitto, perché dobbiamo essere puniti noi?". La rabbia degli inquilini colpisce anche il sindaco, reo secondo qualcuno di abuso di autorità: "Come ha potuto permettere il pignoramento della Ater? Questa è casa mia, non sua". Domani, qualora non si giunga a una soluzione, i manifestanti minacciano di bloccare tutto il traffico del quartiere.

Via | Repubblica.Roma

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: