Metro C: da oggi in funzione le talpe - Apertura nel 2011-2012 per il tratto San Giovanni-Pantano

Breve aggiornamento per quanto riguarda i lavori della linea C della metro di Roma: questa mattina, al cantiere Giardinetti, sono entrate in funzione le talpe meccaniche (TBM) che scaveranno le gallerie dove correranno i convogli della terza linea dell'underground capitolino. Ad oltre un anno e mezzo dall'apertura dei cantieri, dunque, i lavori per la terza metropolitana della Capitale diventano in discesa.

Le talpe, messe in funzione dall'assessore comunale alla mobilità e ai trasporti Sergio Marchi, scaveranno 12 metri al giorno 24 ore su 24 e consentiranno di rendere fruibile la metro C nel secondo semestre del 2011 per la tratta Pantano-Centocelle e nel secondo semestre del 2012 la tratta intera San Giovanni-Pantano. Con ogni probabilità per quella data ci sarà anche la stazione San Giovanni inizialmente non prevista per il 2012. Confermato, dunque, l'aggiornamento del cronoprogramma, così come ricalcolato alcuni mesi fa.

Come è noto, però, la linea C dovrebbe arrivare al 2015 alla stazione di Clodio passando per le stazioni Colosseo, Venezia, Chiesa nuova e sotto il quartiere Prati con la stazione Ottaviano (per poi forse arrivare a Grottarossa). E su quest'ultima tratta l'Ad di RomaMetropolitane, Federico Bortoli, ha lanciato l'allarme. "Se il Governo non inserisce questa tratta di linea C nel DPEF come opera prioritaria - sono state le sue parole - non potrà trasferirci a breve i 350 mln di euro che aveva già previsto negli anni scorsi. E questo tratto di linea C potrebbe subire ritardi gravi". Marchi, dal canto suo, ha tranquillizato: "Mi farò portavoce con il Governo per queste risorse". Ma ora la palla passa ad Alemanno, Matteoli e Berlusconi. E speriamo bene.

Nella foto un momento della cerimonia di avvio delle talpe, questa mattina.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: