Capodanno a Roma, l'invasione dei turisti dell'Est

Tutti pazzi per la Capitale, per questa fine di anno 2012. Aumentano infatti gli stranieri che decideranno di passare san Silvestro nella nostra città, un +3% a quanto dicono le statistiche. Bene anche i giorni dell'Epifania, secondo le proiezioni.

Certo, si tratta sempre di un flusso “blando” di visitatori, come specifica la Fiavet, visto che la festività cade di domenica e il numero delle presenze ne risente. Dal punto di vista della provenienza dei turisti, risulta che ci invaderanno russi, sudamericani e cinesi. Ma anche l'Europa dell'est incomincia ad appassionarsi, specialmente la Moldavia e la Slovenia, mentre, spiega il presidente Fiavet Costanzo, “cresce sensibilmente anche il 'traffico' dalla Romania, soprattutto religioso, visto che si tratta di vacanze per il Natale ortodosso".

Ma quel che mi colpisce è un'affermazione del presidente di Federalberghi Roma, Giuseppe Roscioli, che all'agenzia Dire ha affermato che passato il Capodanno, "la citta' si svuotera' e come ogni anno sara' un periodo di bassa stagione un
po' come ad agosto".

Ovviamente sono finiti i tempi del tutto esaurito, come ai tempi pre-crisi, visto anche che molto del successo turistico di Roma, in questo periodo, è dovuto alle promozioni.

E quindi, se molti durante queste festività viaggeranno sull'onda del low cost, di sicuro c'è che dopo Natale i costi per viaggiare si ridurranno ulteriormente e inizieranno le promozioni alberghiere, come in altri paesi d'Europa.

D'altronde però, mancando mercatini e luminarie, forse l'impressione è che ci sia una “pausa” negli eventi approntati in vista del Natale. Ecco, allora lo chiedo a voi: se potessimo dare un suggerimento a chi viene a Roma per diletto, diremmo che è bella, forse anche più bella, dopo le festività natalizie, o no?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail