Il governo anticipa 500 milioni di euro al Campidoglio

Il governo nazionale ha concesso un anticipo di 500 milioni di euro al Comune di Roma. L'assicurazione è arrivata direttamente dal premier Berlusconi, che ha comunicato la decisione ad Alemanno a seguito della riunione del Consiglio dei ministri sulla manovra finanziaria. Lo stesso sindaco ha spiegato ai giornalisti le modalità della manovra: "Altri trasferimenti arriveranno nelle prossime settimane accompagnati da un piano per Roma".

Alemanno è stato inoltre nominato commissario per la gestione del presunto debito lasciato, secondo l'attuale maggioranza, dalle precedenti giunte. Il commissariamento scadrà il 30 settembre. "Entro quella scadenza - ha spiegato il sindaco - devo presentare un piano che sarà poi portato nel Consiglio dei ministri per generare i necessari interventi che poi saranno inseriti nella manovra complessiva del federalismo fiscale e dei poteri speciali". Il mezzo miliardo di euro servirà per ora a frotenggiare l'emergenza in attesa dello sblocco dei trasferimenti (1,4 miliardi) dalla Regione.

  • shares
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: