Fermato sul GRA con 154 kg di droga nel portabagagli

E' stata più difficile per previsto la cattura di un trafficante di cocaina intercettato per le vie di Roma. Massimiliano Gori, buttafuori di professione e con alle spalle un precedente per tentato omicidio, ha difeso con vigoria un carico da film hollywoodiano: 154 chili di cocaina divisi in 140 panetti. Valore, 20 milioni di euro.

Gori era uscito dalla precedente condanna nel marzo del 2007, dopo aver scontato agli arresti domiciliari il tentativo fallito di uccidere a martellate un uomo nel Viterbese. Avvistato a bordo di un auto, non si è fermato all'ordine dei poliziotti e ha dato inizio a una fuga conclusa con una rabbiosa collutazione con gli agenti, che invano avevano sparato in aria per intimidazione.

Oltre alla cocaina, Gori è stato trovato in possesso anche di un etto di hascisc, di 2200 euro in contanti, di due banconote contraffatte da 50 euro, e di un coltello a serramanico con una lama di quasi dieci centimetri. Inoltre ha esibito una patente di guida priva della necessaria conversione e un contrassegno assicurativo scaduto. Tanto per non farsi mancare niente.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: