Emergenza Aniene, al lavoro la Protezione Civile

La Protezione Civile è impegnata da questa notte a ridurre i danni dell'ingrossamento del fiume Aniene, che ha invaso strade e campi in prossimità di Roma. La situazione è migliorata, grazie anche alle 50 squadre di volontari che hanno aiutato gli esperti nell'uso di motopompe, idrovore e pale. Il livello resta sopra le medie a Ponte Mammolo e Ponte Salario, verso la confluenza con il Tevere. Un tratto di via Palmiro Togliatti è ancora allagata, e nell'area fluviale le acque hanno invaso un'azienda di marmi e una scuola. In via di Salone la Protezione civile regionale ha inviato un pullman per trasportare i nomadi costretti a lasciare il campo. Molti gli interventi per frane anche su diverse strade provinciali attorno a Tivoli, Poli e S. Gregorio da Sassola; a San Vito Romano uno smottamento ha colpito il borgo e il cimitero, provocando la fuoriuscita di 50 bare dalla loro sede.

Foto | repubblica.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: