La Cina sbarca a Roma - All'Auditorium il primo festival italiano dedicato alla cultura cinese

Il più importante e grande festival monografico mai organizzato in Italia dedicato interamente alla cultura cinese, CinaVicina, si aprirà domani, il 23 maggio, nei locali dell'Auditorium-Parco della Musica.

Gli amanti della cultura millenaria di quella che ormai si può definire la nuova superpotenza mondiale avranno pane per i loro denti. Il festival si aprirà infatti con una cerimonia inaugurale prevista per le 19,30 alla Cavea dove acrobati mascherati si esibiranno nell’antichissima arte della Danza del Leone. Nel Padiglione allestito nell’area pedonale, poi, sarà possibile provare sulla propia pelle l’antica arte del massaggio cinese mentre alle ore 20, nello spazio AuditoriumArte, si aprirà la mostra di una delle più importanti e raffinate artiste visive della Cina, Xiao Hui Wang.

Alle ore 21 in Sala Petrassi sarà poi la volta dell’opera contemporanea Poet Li Bai, con l’Orchestra e il Coro della Shangai Opera House presentata in prima europea all’Auditorium di Roma. Composta da Guo Wenjing, uno dei maggiori artisti cinesi viventi, l’opera teatrale è un tributo a Li Bai, il più famoso poeta della dinastia Tang. Splendidi i due leoni di pietra che invece saranno svelati alle 19 all'ingresso dell'Auditorium. Il festival si concluderà sabato 24 con altri eventi. Qui il programma completo.

Tra gli altri parteciperanno all'inaugurazione il Vice Ministro del Ministero della Cultura Cinese, Chen Xiaoguang, l’Ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Sun Yuxi, il Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, e l’Assessore Cultura del Comune di Roma, Umberto Croppi.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: