Gita fuori porta: curiosiamo ancora tra le bancarelle di Natale

Nonostante l’Imu, le infauste vicende del governo e l’ormai imminente fine del mondo secondo i Maya, i romani si sono ormai arresi alla frenetica corsa ai regali di Natale che però, quest’anno più che mai a causa dell’esigenza di risparmio, non si svolgerà fra le vetrine dei negozi, bensì tra le bancarelle dei mercatini di Natale. Se poi volete aggiungere il piacere di una bella gita fuori porta nel weekend, eccoci qua: siamo qui proprio per riempire il vostro carnet di proposte… a svuotare il portafoglio ci penserete da soli.

Senza allontanarvi troppo dalla città potreste andare a Nazzano, dove un interessante mercatino è ospitato nelle sale del Museo del Fiume. Qui anche l’occhio vuole la sua parte: votando, infatti, il banco con l’allestimento natalizio più bello, potreste vincere il cesto con i sapori del territorio in palio, ma se sarete fortunatissimi, potrete addirittura ricevere in dono il cesto dell’artigianato, contenente manufatti locali ad opera dell’associazione ‘Il sapere delle mani’.

Sempre per chi non vuole allontanarsi troppo e ama le atmosfere marittime, c’è il mercato di Natale a Fiumicino in zona Parco Leonardo, mentre nel borgo medievale di Sacrofano, nel territorio del magnifico Parco di Veio, potrete acquistare addobbi per la tavola delle Feste, alberi di Natale, luci colorate, strenne, e degustare frutta candita e cioccolato da tenere presenti quali utili, dolci consigli per i pasti gioiosi in famiglia di questo periodo.

Ci spostiamo a Sora, dove quest’anno si svolge il miglior mercatino della Valle del Liri in cui trovare il regalo di Natale più giusto per parenti e amici: abbigliamento, accessori, profumi, bigiotteria, ma anche tanti prodotti artigianali, biancheria, oggetti per la casa ed elettrodomestici colorano i banchi dello spazio fieristico, andando dall’arredamento etnico alle creazioni artistiche, dai prodotti dell’enogastronomia alle classiche decorazioni natalizie.

Non lontano troviamo il Villaggio di Natale di Cassino, animato dalla casa di Babbo Natale dove il ‘vecchietto’ riceve le letterine dei bambini e scherza con loro offrendo dolcetti. Indimenticabile l’emozione di osservare gli elfi che costruiscono i giocattoli, ma anche di salire sulla slitta rosso e oro trainata dalle renne! Tante emozioni anche per i grandi che, aggirandosi tra le casette di legno in perfetto stile finlandese, tra un sorso di vin brulée e un morso di caldarrosta potranno acquistare regali golosi come panettoni, formaggi, olio, miele e confetture varie.

Anche a Torri in Sabina si aspetta il Natale con una due giorni all’insegna dell’artigianato e dell’enogastronomia locale a Mercatilandia, un posto magico dove si può ammirare la realizzazione di un’opera d’arte dal vivo e nel contempo imparare a fare a mano il regalo di natale perfetto. Ovviamente sono ben accetti i bambini, ci troviamo nel Santuario di Vescovio. Si svolge dentro il castello, invece, il Natale di Ponticelli Sabino, dove i bambini sono ancora una volta i privilegiato: qui troveranno l’ufficio postale per imbucare la letterina indirizzata a Babbo Natale e tanto zucchero filato e pop corn per tutti.

Se invece preferite la provincia di Viterbo, la vostra meta del weekend è Bracciano che vi allieterà con il suo mercatino in centro città con proposte di antiquariato, modernariato, vintage, collezionismo e tanto altro ancora da scoprire stand per stand che brillano di luce propria.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail