Vittoriano, addio agli ascensori nuovi

Gli ascensori del Vittoriano, inaugurati un anno fa alla presenza del presidente Napolitano, saranno smontati. Lo ha annunciato Francesco Prosperetti, da quattro mesi direttore regionale dei Beni culturali del Lazio, che argomenta così: "Non si potevano non fare poiché durante i lavori di ripristino dell'ascensore interno si doveva trovare una soluzione alternativa (...). Ed è proprio grazie ai biglietti venduti che sarà possibile coprire le spese". Spesa che per la realizzazione della struttura è stata di un milione e 150mila euro, e in questi mesi ha portato 300mila persone al costo di sette euro a corsa.

Chi esulta per la rimozione degli ascensori è Gianfranco Cerasoli, segretario generale della Uil-Pubblica amministrazione, contrario alla struttura per l'impatto sul paesaggio. Cerasoli ha scritto al neo ministro Bondi e al sindaco Alemanno al fine di chiedere di "accertare l'incapacità e le responsabilità di chi ha gestito la vicenda, dal progetto alla realizzazione, all'affidamento alla gestione".

Foto | Repubblica.it

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: