Degrado a Roma: il caso dell'ex clinica San Giorgio alla Balduina

Non più struttura sanitaria. Ma neanche abitazioni. Il caso dell'ex clinica San Giorgio di viale delle Medaglie d'oro è l'esempio perfetto dell'immobilismo che spesso è stato di casa, negli ultimi anni, alla Regione Lazio di Renata Polverini. Ed oggi, a diversi anni dall'abbandono e a pochi mesi dall'occupazione flash dei movimenti per la casa, la Balduina si ritrova una bomba di degrado nel pieno del quartiere.

Piccolo passo indietro. L'ex clinica San Giorgio viene chiusa nel 2007 dopo 50 anni di onorato servizio. La gestisce una società privata che fallisce lasciando l'edificio abbandonato. Oggi la palazzina bianca che ospitava la casa di cura si presenta in queste condizioni: fuori completamente ricoperta di scritte (foto). Dentro un cumulo di macerie, con mobili sfasciati, cartelle cliniche sparpagliate nelle stanze, muri scrostati. Ci sono anche segni di bivacco di disperati e senza tetto. Mentre nel marzo 2011 l'edificio fu occupato dai movimenti per la Casa che chiedevano di trasformare la palazzina in abitazioni al sindaco Alemanno (che abita in zona e che pare non si sia dato molto da fare). Noi crediamo sia una buona idea: a Roma mancano case popolari o ad affitto calmierato. Perché non trasformare l'edificio in una palazzina dove far alloggiare chi non ce la fa? Bisognerebbe chiederlo alla Regione di Renata Polverini, che in questi anni non ha avuto la forza di imporre un'idea di buon senso come questa. O forse tutto è fermo perché i vecchi proprietari ne vorrebbero fare abitazioni di lusso da vendere sul mercato?...

  • shares
  • Mail