Sciopero del trasporto pubblico: Roma 3 dicembre 2012

L'agitazione indetta dal sindacato Cobas-Cub per ieri e oggi non ha bloccato il trasporto pubblico della città più di quanto abbia fatto il maltempo, salvo qualche disservizio registrato dl comparto ferroviario, ma all'orizzonte dell prossima settimana e dell'ultimo mese dell'anno, ci sono bus fuori servizio assicurati dall'agitazione delle tre aziende del Gruppo Roma Tpl che aderiscono agli scioperi indetti per lunedì 3 dicembre.

Lo sciopero di 24 ore dell’Azienda Autoservizi Fonti S.r.l., indetto dal gruppo sindacale Faisa Cisal, interessa per ora le linee diurne 028, 030, 031, 032, 036 e 778, ma anche quelle notturne n6, n7 e n25, restano a rischio disagi.

Il secondo sciopero proclamato dall’Usb, riguarda l’Azienda Umbria Tpl e Mobilità SpA, e per 4 ore (dalle 20 a fine turno) crea disagi alle linee diurne 027, 037, 044, 051, 057, 059, 088, 503, 511, 775, 984, 992 e 998.

A scioperare nello stesso giorno, dalle 08.30 alle 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio, sono anche i sindacati Sul per Atac, mettendo però a rischio solo il servizio degli operatori della mobilità, ovvero ausiliari del traffico, addetti ai parcheggi e operatori della mobilità degli uffici, per l'intero turno; verificatori e lavoratori delle biglietterie, dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio.

In sintesi da lunedì anche dicembre parte inaugurato dalla protesta che ferma, intasa e devia, e certamente non sarà l'unica ad avere ripercussioni sulla mobilità della città.

Foto | 06 Blog

  • shares
  • Mail