Quando il centurione 'sbrocca'

centurione roma

Sono decisamente tipi maneschi i "centurioni", lo sapevamo già. Del resto, come diceva Manuel Fantoni, l'abito fa il monaco.

Fra loro c'era e c'è anche il folle, che diventa barbarico vandalo più che soldato romano. Uno dei tanti figuranti che si fanno fotografare dai turisti, impazzito, è entrato nella basilica di Santa Francesca Romana al Colosseo, e si è messo a danneggiare una balaustra del Bernini, oltre ad altri arredi sacri. Tutto mentre c'era la Messa.

Il tizio, non me ne vogliano i leghisti, è un milanese di 30 anni, è stato arrestato grazie ad alcuni agenti di Roma Capitale che sono dovuti ricorrere allo spray urticante in dotazione. Tre vigili, sono rimasti contusi e feriti. Gli Orazi contro il Curiazio.

C'è poco da ridere in verità. Il magistrato ha confermato il suo arresto per interruzione di funzione religiosa, offesa al luogo di culto e alla religione, danneggiamento aggravato della cosa pubblica, nonchè minacce, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

chiesa danneggiata centurione

Già perché la segnalazione agli agenti era arrivata da alcune turiste italiane che erano state aggredite poco prima nei pressi del Colosseo dallo stesso 'centurione' che le aveva minacciate e prese a sputi, per poi dirigersi verso la chiesa di Santa Francesca Romana.

Al momento dell'intervento dei vigili l'esagitato aveva già provocato gravi danni al patrimonio artistico di Santa Francesca Romana, lesionando un inginocchiatoio posto all'ingresso, spaccando il cancelletto che porta all'altare e sfondando la porta della sacrestia.

Ma soprattutto è la secentesca Balaustra della Confessione, in marmo policromo, attribuita al Bernini ad aver ricevuto il trattamento peggiore. Con tre colonnine marmoree abrase e spaccate.

Bene. O Male. Direi che forse è tempo di vietare del tutto certi personaggi, che intanto non si possono spostare, o regolamentare. Mi pare evidente.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail