Simon Boccanegra di Verdi apre la stagione del Teatro dell'Opera con la nuova scenografia di Dante Ferretti

Simon Boccanegra - Bozzetto Teatro dell\\\'Opera

Sarà il dramma privato e funesto del corsaro genovese Simon Boccanegra, salito al trono dogale di un Trecento sullo sfondo di una guerra civile, trasformato in opera da Giuseppe Verdi, su libretto di Francesco Maria Piave tratto dal dramma Simón Bocanegra di Antonio García Gutiérrez, ad aprire la nuova stagione del Teatro dell'Opera, a partire dalle 19 di martedì 27 novembre 2012, con la direzione del Maestro Riccardo Muti, e un nuovo allestimento firmato da Adrian Noble per la regia, Dante Ferretti per le scene e Francesca Lo Schiavo per l’arredamento.

Per scoprire qualche segreto e tanti particolari del percorso creativo del nuovo allestimento, già domenica alle 12 nel Foyer del Teatro dell’Opera il regista e lo scenografo offrono un incontro pubblico ad ingresso libero insieme all'anteprima dei costumi firmati da Maurizio Milllenotti e immagini dai bozzetti di scena, che potete sbirciare da queste immagini che arrivano da Facebook, dai quali il premio Oscar Dante Ferretti ha realizzato cinque quadri larghi due metri e alti un metro, per un totale di 10 metri quadrati di ambientazioni.

Lunedì, alla vigilia della prima saranno gli studenti della Sapienza a poter approfittare della disponibilità del Maestro Muti per approfondimenti sull'Opera verdiana, dalle 18 presso l’Aula Magna del Rettorato.

Un lungo viaggio dalla prima, rappresentata il 12 marzo 1857 al Teatro La Fenice di Venezia, passando la nuova e definitiva versione, con lemodifiche apportate dallo stesso Verdi, andata in scena il 24 marzo 1881 al Teatro alla Scala di Milano, e quella ormai celebre diretta da Claudio Abbado nel 1978 alla Scala, che potete sbirciare nel video a seguire.

Foto | Facebook - Simon Boccanegra - Bozzetto Teatro dell'Opera 1 e 2

  • shares
  • Mail