Calate le vendite di bufale pontine a Roma


Effetto diossina. Le vendite della mozzarella di bufala pontina cala del 60 per cento. "Gli effetti negativi della commercializzazione si erano già avvertiti all'indomani dell'emergenza rifiuti in Campania - dice Daniela Santori, presidente della Coldiretti provinciale - con punte di decremento nelle vendite che avevano toccato il 30 per cento". La situazione, però, sembra notevolmente peggiorata a seguito dello stop all'importazioni pronunciato in primis da Corea e Giappone. Ieri intanto, per sensibilizzare l'opinione pubblica circa la bontà del prodotto, si è svolto un sit-in davanti al palazzo della Regione in cui gli stessi allevatori e produttori offrivano buste di mozzarella di bufala.

Fonte | Messaggero

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: