Via Nazionale: il 26 marzo partono i lavori sul manto stradale

Ciò che non ha fatto la giunta Veltroni forse farà il commissario Morcone. A quasi un anno dall'ultimo annuncio sembra che finalmente si sia sul punto di far partire i lavori per il rifacimento del manto stradale di via Nazionale. Ad annunciarlo, oggi, è stato, appunto, il commissario straordinario Morcone, subentrato a Veltroni un mese fa e guida della città fino alla nomina del prossimo sindaco tra meno di un mese.

Via Nazionale, dunque, si rifarà il look. I lavori partiranno il 26 marzo e si concluderanno entro il 10 settembre. Saranno eliminati i sampietrini e con una lunga colata di asfalto liscio e fonoassorbente la strada tornerà vagamente ad assomiligliare ad una strada di città invece che di montagna. Con buona pace dei romantici del sampeitrino (come me). Di questo progetto ne avevamo già parlato inserendo la questione di via Nazionale nella rubrica "la città che non va": i lavori dovevano iniziare l'estate scorsa ma non non se ne fece più nulla ed i cantieri rimasero fantasmi.

Ora sulla base del progetto dell'ultima giunta i lavori potrebbero partire, seppur con colpevole ritardo. L'intervento costerà 6,5 milioni di euro ed interesserà anche via 4 Novembre. I sampietrini saranno eliminati e resteranno solo davanti al Palazzo delle esposizioni e per una sottile striscia ai margini della carreggiata subito dopo i marciapiedi (la maggior parte di loro saranno utilizzati per la pavimentazione del tridente pedonalizzato una volta finiti i lavori del parking del Pincio). Nulla di deciso, invece, sul proseguimento del tram 8 da Argentina a Termini. "I lavori- ha detto Morcone- prepareranno il campo. Sarà però la nuova giunta che sceglierà se rivedere il progetto e valutare se prolungare il tram 8 da largo Argentina alla stazione Termini". Più avanti posteremo le notizie sui cambi di viabillità.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: