La Locanda dei girasoli rischia la chiusura: per sostenerla basta una cena

La pizza con gli amici è uno dei pochi gesti conviviali che resiste alla crisi, nutrendo lo spirito e il quotidiano insieme al corpo, almeno fino a quando la disastrosa congiuntura economica non minaccia di chiudere definitivamente i locali, come sta accadendo a La Locanda dei Girasoli, in via dei Sulpici 117/H (Tel - Fax 06.76.10.194 - info@lalocandadeigirasoli.it)

La pizzeria ristorante del Quadraro, che ha sorrisi nel menù e Claudio, Valerio, Emanuela e Viviana a servirli ai tavoli, insieme all'atmosfera familiare creata dai genitori e amici di questi ragazzi con la sindrome di Down, ha infatti lanciato un appello per resistere, non chiudere, invitando a cena e al buffet di oggi, tutti i suoi aspiranti sostenitori.

Tra i tanti sostenitori della campagna solidale, oltre a noi e forse voi, anche i conduttori Marco Presta e Antonello Dose, che scatenano “il ruggito del coniglio” alla conferenza stampa tenuta oggi alla locanda. L'appello della coperativa che sostiene il progetto è rivolto alla ricerca di

"offerte immediate che consentano di ripianare subito il debito per poi rilanciare l'attivita'. Ci rivolgiamo al mondo delle imprese e della cooperazione, alle fondazioni bancarie, alle istituzioni pubbliche, spesso distratte o impegnate in altre direzioni, alle persone che si sentono vicine e disponibili, a chiunque insomma voglia coltivare i girasoli"

Per non far perdere una grossa opportunità di lavoro e integrazione a questi ragazzi che lottano per un futuro dignitoso, si può offrire anche un piccolo contributo attraverso il conto IBAN IT 96 R056 9603 2200 0000 3389 X 92, ma basta anche solo prenotare una cena e quella pizza con gli amici, perchè un sorriso e la speranza nutrono più del cibo. Anche diffondere il verbo con il passaparola digitale è un piccolo aiuto, quindi mi auguro sarete chiacchieroni!

  • shares
  • Mail