Corriere della Sera, un'inchiesta sui taxi romani

Pur essendo pubblicati sul sito internet del comune di Roma, gli adeguamenti tariffari frutto dell'accordo di dicembre fra tassisti e amministrazione sono sconosciuti. O almeno così sembra da un'inchiesta del Corriere della Sera. In un capitolo del contratto, per esempio, si legge che l'importo per le corse dirette all'ospedale o quelle riguardanti donne che viaggiano da sole dalle 21 all'1, devono avere uno sconto sul tassametro del 10 per cento. E ancora: importo fisso per arrivare a Fiumicino e Ciampino (40 e 30 euro), costi zero per il primo bagaglio e un euro per dal secondo in poi, e così via. Tutto firmato e pubblicato. Ma nessun tassista lo applica o nessun passeggero chiede di applicarlo. Anzi.

La cronista del quotidiano e il segretario regionale di Cittadinanzattiva, Giuseppe Scaramuzza, hanno testato e riportato gli inconvenienti occorsi in diversi viaggi nell'edizione romana del Corriere. I "no" senza condizioni allo sconto si sprecano; alcuni cedono a una piccola riduzione sul tassametro, altri, chissà quanto sinceramente, dicono "non lo sapevo". Per quanti avessero o avranno difficoltà a farsi riconoscere i propri diritti, è possibile compilare un modulo per avviare una sanzione al tassista poco virtuoso. Una copia del reclamo è scaricabile qui in formato pdf.

Fonte | corriere.it

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: