Tra polipi volanti e ricotta gettata in aria sospeso il concerto di Richard Benson all'Alpheus

Richard Benson_Come volevasi dimostrare. I nostri lettori ci avevano visto giusto: il concerto del capellone Richard Benson è stato sospeso per questioni di sicurezza. O meglio di ordine pubblico, perché quello che si è visto venerdì non capita tutti i giorni.

È volato proprio di tutto l’altra notte: ortaggi, ricotta, polli, teste di maiale e addirittura polipi surgelati. Questa volta a farne le spese non sono stati solo il solito Richard e i componenti della sua band, ma anche i buttafuori che si sono visti lanciare addosso buona parte delle munizioni preparate per il rockettaro.

La persone accorse poi, dicono gli irriducibili degli eventi bensoniani, erano molte di più del solito e non è stato facile tenere a bada tutti coloro che scalpitavano per entrare.

Da quanto mi è stato riferito addirittura è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine all’esterno della struttura, mentre all’interno non pochi ragazzi si sono sentiti male per la troppa calca.

Richard si è presentato al pubblico solo dopo la mezzanotte, l’inizio dell’esibizione era previsto per le 22.30. La gente gli gridava “fallito!” , “scemo!”, la moglie si è beccata degli epiteti che rimandavano al mestiere più antico del mondo, ma lui con una certa freddezza ha lanciato della carne cruda addosso al pubblico prima di andarsene lasciandosi alle spalle il delirio generale.

E dite quello che volete, sarà anche un fesso che si fa prendere per i fondelli ma questa volta ha fregato tutti: il concerto è stato sospeso ancora prima che iniziasse a suonare e i biglietti (10€) non sono stati rimborsati. Ancora convinti che sia scemo?

Foto | RichardWarriors

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: