Bike sharing, si parte - A piazza di Spagna sta per aprire la prima postazione

Con qualche settimana di ritardo sono finalmente iniziati a piazza di Spagna, e dureranno pochi giorni, i lavori per installare le prime postazioni di Bike sharing nella Capitale.

A dare la buona notizia, a poche ore dalle sue dimissioni, è stato il sindaco di Roma, Walter Veltroni. “Con l’apertura del cantiere per la realizzazione della prima postazione di bike sharing in Piazza di Spagna - hanno spiegato il primo cittadino della Capitale insieme all'assessore all'Ambiente Dario Esposito - il Comune di Roma dà il via al programma sperimentale di noleggio e resa di biciclette nel centro storico che prevede l’installazione di 20 stazioni e 250 biciclette per uso pubblico. Nei prossimi giorni apriranno i cantieri per l’installazione delle altre postazioni in modo da avviare il servizio già nella prossima primavera (e poi 20.000 bici dopo altri sei mesi). Il servizio di bike sharing - ha aggiunto il sindaco - consentirà innanzitutto ai cittadini di potersi spostare nelle zone centrali della città in modo più agevole e economico, e una volta entrato a pieno regime, la bicicletta condivisa integrerà l'offerta di mezzi pubblici, diminuendo la congestione del traffico e le emissioni inquinanti, a tutto vantaggio della salute dei cittadini e della loro qualità della vita."

Le bici, dunque, saranno collocate nei seguenti siti: Piazza del Popolo, Piazza Venezia (in piazza Madonna di Loreto), piazza del Parlamento, Piazza Colonna, Piazza di Spagna, Argentina (Largo delle Stimmate), Navona (Piazza delle Cinque Lune), Phanteon (via S. Caterina da Siena), Piazza della Maddalena, Campo dei Fiori (piazza del Biscione), Piazza S. Silvestro, Piazza Sforza Cesarini, Tritone (via della Stamperia), Piazza S. Andrea della Valle, Scrofa (vicolo della Campana), largo Arenula, Piazza dell’Oratorio, Fontana di Trevi (via delle Muratte), Piazza dell’Oro e via dei Pontefici. Si potrà prendere una bici in ognuna di queste postazioni e lasciarla liberamente ad un'altra. Il costo? Un euro ogni tranta minuti fino alla quarta mezz’ora dopo la quale scatterà il prezzo di 4 ore a mezz’ora (gratis i primi trenta minuti).Qui altre informazioni sul servizio e sulle modalità di pagamento (previa carta ricaricabile da 5, 10 o 50 euro).

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: