Dopo Veltroni: arriva il candidato Rutelli?

L'idea che fino a qualche giorno fa sembrava soltanto una boutade, sta prendendo consistenza. Il candidato sindaco a Roma del Partito Democratico per il dopo Walter Veltroni è Francesco Rutelli, già primo cittadino della Capitale per due mandati nel 1993 e nel 1997, quando ebbe la meglio rispettivamente su Gianfranco Fini e Pierluigi Borghini. L'apertura al Ministro per i Beni e le Attività Culturali è arrivata in giornata dalla cosidetta Cosa Rossa per voce del segretario Gianfranco Smeriglio: "Per noi non è l'ideale», premette il segretario di Rifondazione, Massimiliano Smeriglio, «ma siccome siamo una sinistra responsabile e di governo, e non vogliamo regalare la città ad An, ci metteremo subito al lavoro per ritrovare le ragioni di un governo comune".

Dal diretto interessato non ci sono né conferme né smentite. Ma a dare un certo peso alle voci che si susseguono in queste ore è Gianfranco Zambelli, capogruppo e segretario cittadino dell'Udeur, e dunque presumibile avversario di Rutelli: "Francesco ha fatto il sindaco di Roma per 10 anni, io allora ero all'opposizione ma secondo me ha governato bene, gestendo al meglio il Giubileo. Uno come lui, che è stato vicepresidente del Consiglio e ministro dei Beni culturali meriterebbe forse di più che tornare in Campidoglio".

foto | Ansa

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: