La Tana della Lupa: Zemanlagna

zeman roma udinese

Figuriamoci. Dopo Genova sembrava proprio che avevamo "svoltato". E i primi 20 minuti di Roma - Udinese confermavano le nostre morbose speranze. Una squadra brillante, veloce, totale.

Due a zero ma l'idea di poterne fare a grappoli, perché Lamela e Osvaldo sono in vena, Totti illumina, Dodò ci fa sognare. La Roma spennella calcio.

Ma quel condizionale che avevamo usato a Genova non era stato solo un capriccio superstizioso, così ecco la schifezzina su calcio piazzato (quindi come fa essere colpa della tattica?) e subito la difesa che va in apnea.

Parte la ripresa e tutti temono il peggio. Che puntualmente si concretizza. Complice anche una sana dose di sfortuna e di simpatia arbitrale che ci accompagnerà per tutta la stagione.

Tuttavia non sono critico come tanti altri. Se non sulle lagne zemaniane a fine gara. Perché ho visto una buona Roma, che ha giocato comunque, chiudendo l'Udinese in difesa e offrendo il fianco ai contropiedi. Ma questo fa parte del nostro gioco. Inutile scoprirlo ora.

E' andata male, ma poteva andare bene. Almeno abbiamo prodotto quello che vorremmo sempre vedere. Occasioni, azioni, conclusioni. Sarebbe il caso di restare sempre concentrati, però la strada è giusta, ma non frigniamo, Zdenek, non serve a nulla.

Voti e pagelle

Stekelenburg 6 Fa i miracoli, però crolla sulle cose più stupide.

Piris 5,5 Va bene davanti. Ancora in miglioramento e consapevolezza, ma dietro prosegue a fare errori determinanti.

Marquinhos 5,5 Se prendi 3 goal hai delle colpe, anche se lui (con Castan) è meno colpe-vole.

Castan 5 Sarebbe stato un 6 e mezzo, ma quel recupero è troppo irruento, casca nella trappola più classica dell'attaccante. La frenata alla Inzaghi...

Dodò 6 Mi piace. Esordio di spessore del terzino brasiliano che fa vedere gran tocchi. Stanco, esce per Marquinho 5,5 confuso.

De Rossi 5,5 Maluccio in mezzo, si fa vedere negli inserimenti, per poco non piazza la zampata vincente.

Tachtsidis 4 Non ci siamo. Prestazione da giocatore di Subbuteo fisso, espulsione da isterico fesso.

Pjanic 5 Un po' spaesato. Ci prova, ma fa fatica. Esce (male) per Florenzi 5 non incide. Anzi.

Lamela 7 Un fenomeno, finalmente lo dimostra. Col pallone fa cose sublimi (primo gol stupendo), e sigla l'azione più bella e zemaniana della partita.

Osvaldo 5,5 L'assist per Domizzi è grave (e non c'è alcuna spinta caro Zdenek). Per il resto si batte tanto, non trova il gol per sfortuna, ma offre una palla d'oro a Lamela che ringrazia e insacca.

Totti 6 Partita di gran spessore come sempre. Con apertura fosforescente nell'azione del raddoppio. Nella ripresa cerca di rimettere le cose a posto a modo suo, ma spesso pretende troppo dai compagni. Poi cede fisicamente e fa qualche errore di troppo per come siamo abituati. Esce per Destro s.v. Solo nervoso. Non la struscia mai.

Zeman 4,5 Testone, non sbagli la partita, ma l'atteggiamento, come sempre. Soprattutto a fine partita. Ormai non sorprendi nessuno con certe battute, anzi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: