Ponte Milvio, distrutta la bolla del Grande Fratello

Ci sarebbe poco da stupirsi al sentire che una bolla sia esplosa. Ma questa fa eccezione per due motivi: il primo, perché la bolla in questione non è una qualsiasi bensì quella in plastica trasparente ospitata - o se preferite, che deturpava - la piazzetta di fronte a Ponte Milvio. La seconda: perché a rivendicare il gesto sembra esserci una forza politica, la Fiamma Tricolore.

Questa sera circa sessanta persone, armate di coltelli e bengala simili a quelli usati negli spalti dello stadio, hanno distrutto l'obbrobrio al grido: "la casa non è un gioco". I tre giovani che facevano bella mostra di sé sperando così di entrare nel luccicante mondo dello star-system, non hanno subito conseguenze se non un forte spavento. Gli assaltatori hanno poi lasciato sul posto un volantino inneggiante al diritto alla proprietà della casa.

fonte | De Licio - Gmt

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: