Stazione di Tor di Quinto, partono la riqualificazione e i lavori

Quando ho letto questa notizia, mi è venuta in mente la segnalazione di un nostro lettore che aveva avuto una brutta esperienza a Tor di Quinto e ne aveva quindi denunciato il degrado alla nostra redazione documentando con questo filmato la sua esperienza: un masso in mezzo alla strada ed un illuminazione inesistente lo hanno portato a danneggiare la sua auto, ma come da lui stesso osservato, avrebbe potuto avere una conclusione ancora più tragica nel caso si fosse trattato di un ciclomotore o di una bicicletta.

Nessuno di noi ha dimenticato l'omicidio Reggiani e tutte le polemiche sulla sicurezza che sono seguite. Un episodio che ha scatenato un disagio diffuso verso la popolazione rom, con picchi di intolleranza non certo condivisibili.


A seguito di tali gravi episodi parte in questi giorni la riqualificazione dell'area della stazione di Tor di Quinto con un piano, messo a punto dal Comune con Met.Ro. S.p.A., che prevede l'illuminazione dell'area, la sistemazione e l'ampliamento della strada di accesso e un nuovo parcheggio da 50 posti auto.

Previsto quindi l'avvio dei lavori entro questa settimana che saranno ultimati entro metà febbraio e costeranno circa 100 mila euro. La strada, attualmente di proprietà privata, passerà al patrimonio del Comune per consentire gli altri lavori (ampliamento della strada e nuovo parcheggio).

Da uno studio effettuato in base alle segnalazioni delle società di trasporto (Met.Ro., Trambus, Trenitalia) sono stati individuati 180 siti che richiedono interventi da parte del comune, 23 richiedono interventi urgenti e Tor di Quinto è il primo.

Tra circa due settimane Atac, dovrebbe presentare l'estensione del piano di riqualificazione fino a coprire i 180 siti. Mi viene da pensare come questo provvedimento sia stato preso solo ora dall'amministrazione comunale, a seguito di episodi drammatici, denuncie di degrado e sollecitazioni da parte della stampa e dell'opinione pubblica. Un'azione che dovrebbe essere prassi comune in una città come Roma, come il rifacimento del manto stradale e l'evoluzione dei servizi cittadini. Cose che ci hanno abituato a non dare per scontate.

A questo punto, speriamo solo che per sollecitare i lavori non servano altri episodi come il tragico delitto Reggiani.

fonte: Comune di Roma

  • shares
  • Mail